giovedì 21 aprile 2022

Convegno "Il Gioco è Inclusione" Sabato 7 maggio 2022

In tutto il mondo il 28 maggio viene celebrata la Giornata Internazionale del Gioco (World Play Day). L’obiettivo è quello di sottolineare, come sostiene l’art. 31 della Carta ONU dei Diritti dell’Infanzia, il diritto al gioco per le bambine e i bambini ma anche per gli adulti, per gli anziani, per cittadine e cittadini che, attraverso il gioco, possono recuperare e riscoprire nella propria città tempi e spazi di qualità spesso dimenticati nella vita di tutti i giorni.
Ogni anno, durante questa ricorrenza, molti Comuni italiani propongono quindi eventi nel proprio territorio che coinvolgono scuole, famiglie, associazioni e appassionati, occupando spesso spazi urbani che, anche se per breve tempo, vengono restituiti al gioco e al piacere di stare insieme.
Già ad ottobre 2021, ancora in piena pandemia, Animum Ludendo Coles, in collaborazione con Cleba, ha realizzato il progetto LodiLudica, trasformando il parcheggio davanti alla Scuola primaria Arcobaleno in un'area di gioco inclusiva, che agevola e rende piacevole l’ingresso e l’uscita da scuola degli alunni, ed è comunque accessibile a tutti i cittadini del quartiere in qualsiasi ora del giorno.
Nelle prossime settimane verrà completato il layout del pannello con la descrizione e le regole dei giochi dipinti a terra proposti in più lingue, ed anche istruzioni in Comunicazione Aumentativa ed Alternativa (CAA).
Per sabato 7 maggio proponiamo, in collaborazione con Animum Ludendo Coles, una mattinata di dibattito aperto, dal titolo:
“Il Gioco è Inclusione: il Diritto al gioco per tutti”
L’obiettivo di rendere la città accogliente, accessibile e inclusiva è, a tutt’oggi, ancora una sfida. I luoghi del gioco e di relazione sono senz’altro al centro di questo obiettivo e
l'accessibilità dei parchi, delle aree gioco, degli spazi pubblici in genere ne è elemento imprescindibile, pur nella consapevolezza della complessità dove gli elementi naturali si
fondono a quelli antropizzati. La loro progettazione deve essere avviata partendo dai principali utenti, ovvero i bambini, individuando nel diritto al gioco per tutti una priorità d'interesse generale. In particolare i parchi gioco sono infatti poco frequentati dai bambini con disabilità perché, mancando stimoli e strutture adatte alle loro esigenze, non si creano le condizioni per una reale partecipazione ed inclusione. Senza contare che le esperienze di spazi inclusivi indicano un alto gradimento di tutti i bambini laddove le aree sono ben concepite.
I progettisti devono prevedere percorsi e strutture innovative che rispondano a diverse esigenze del gioco e del vivere inclusivi, anche affiancate da giochi tradizionali, che
rispondano a requisiti di sicurezza. Con le soluzioni e i prodotti inclusivi disponibili possono essere organizzati percorsi psicomotori, intesi come tutte quelle attività di gioco, ludiche, espressive e sportive svolte assieme da persone con e senza disabilità.
Durante l’incontro verrà proposto anche l’intervento di pedonalizzazione dell’area antistante l’ingresso della Scuola Primaria Arcobaleno che, fino allo scorso anno, era adibita a parcheggio. Con un intervento sobrio ed economicamente sostenibile dal novembre 2021 è stata trasformata in un’area gioco inclusiva, di rispetto alle attività della scuola, utilizzabile dagli alunni ma anche accessibile a tutti gli abitanti del quartiere e della città, in qualsiasi ora del giorno.

Convegno 
“Il Gioco è Inclusione: il Diritto al gioco per tutti”
Sabato 7 maggio 2022 dalle 9.30 alle 13.30
Sala Teatrino , via Paolo Gorini 21.

Saluti istituzionali
Giusy Molinari, Alberto Tarchini, Assessori del Comune di Lodi.

Danilo Cremonesi, presidente dell’Ordine degli Architetti di Lodi.

Armando De Salvatore 
architetto - referente Direzione Tecnica Accessibilità di CRABA Lombardia, Centro Regionale per l’accessibilità e il Benessere Ambientale
"Diritto a giocare per tutti. Cercasi progettista a zigzag con grandi orecchie e una coda lunga (per arrampicarsi meglio sugli alberi più alti). Gradita la conoscenza del linguaggio delle farfalle"

Paolo Moscogiuri
architetto, Phd in progettazione senza barriere. Autore del libro: “La città fragile”. collabora da oltre trenta anni con varie associazioni e istituzioni, per formare informare tecnici e cittadini.
"Bambini fuorigioco".

I ragazzi del Blog di Alis condivideranno con l’assemblea la loro analisi dei parchi urbani di Lodi.

Giovanni Barin
 architetto - vicepresidente associazione Genitori Tosti APS, referente CLEBA, Comitato Lodigiano per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche
"Accessibilità di parchi e monumenti di Lodi tramite mappe multimediali: il progetto EsploraLO".

Furio Ferri
artista, designer di giochi per la città, socio fondatore di Animum Ludendo Coles
"Mettere in gioco la città e i suoi spazi pubblici "

Vanna Gherardi
professoressa Alma Mater - Università di Bologna - Docente di Pedagogia Speciale, della Marginalità e della Devianza al Dipartimento di Scienze dell’Educazione
"Per una città più inclusiva e sostenibile: il sistema formativo allargato e l’obiettivo 11 dell’Agenda 2030".

Novella Miano
docente di scuola primaria, neolaureata in Filosofia e Scienze della Formazione primaria
"Creazione e valorizzazione di luoghi informali ludici e inclusivi: il progetto LodiLudica"


..
Il Gioco è Inclusione. Il diritto al Gioco per tutti Locandina del Convegno del 7 maggio 2022
Il Gioco è Inclusione. Il diritto al Gioco per tutti
Locandina del Convegno del 7 maggio 2022




https://youtu.be/e79qr2bzlFc